Itinerari MTB.

  • Itinerario: Passo Giovo

    Tipologia: All-mountain
    Difficoltà:
    Lunghezza: 55 km
    Dislivello: 1580 m

    File GPX (per il tuo GPS): scarica
    File KMZ (per Google Earth): scarica



    Il tour Passo di Giovo parte dal Lago di Garda per arrivare a sconfinare verso le Giudicarie.
    Si parte da Riva, prendendo la Ponale si arriva direttamente al lago di Ledro. Passando da Pur, arriviamo all'altra estremità del lago, in località Pieve di Ledro. Seguiamo la strada ciclabile, pianeggiante, che in pochi minuti ci porterà fino all'abitato di Tiarno di Sotto. In prossimità della chiesa, seguiamo la Via alla Sega, salendo in direzione della piccola Chiesa di S.Giorgio. Da qui si prosegue sempre su strada asfaltata (alcuni tratti presentano pendenze belle toste!) fino al bivio di Bocca Giumella (altitudine 1452 m. Slm). Imbocchiamo la sterrata a sinistra, inizialmente in discesa, che poi sale nel bosco fino a condurci direttamente a Malga Cap. Da qui possiamo godere di una spettacolare vista sul monte Cadria e sul gruppo dell'Adamello.
    Lasciandoci dietro la malga, saliamo nel pascolo seguendo un esile traccia che si inoltra nel bosco: la nostra salita è finita, è ora di prepararci per la parte più divertente del tour, ovvero la discesa che ci porta a Tiarno di Sopra.
    Inizia una serie di tornantini nel sottobosco, mai troppo tecnici, che ci portano ad un successivo pascolo (seguite sempre le indicazioni C in giallo). Superiamo Malga Palone e ributtiamoci in discesa verso Passo Giovo, su un singletrail ricavato dalla vecchia strada romana.
    Ci si immette poi su una forestale, dapprima sterrata e poi asfaltata, che ci riporta a valle, nella frazione di Tiarno di Sopra. Da qui si imbocca nuovamente la ciclabile percorsa all'andata, per rientrare a Riva.
    Itinerario molto spettacolare, con una parte in salita che richiede fiato e gamba, ma che viene compensata con una discesa su singletrail molto divertente.

 

Photo Gallery

 

Commenti (6) - Aggiungi un commento

Nome:

Commento:

Verifica Anti Spam:



  • i2W8sgrcx - 20/05/2016
    That's a wehgotloulht--ut answer to a challenging question

  • GiovanniB - 07/06/2015
    La salita è sempre abbastanza ombreggiata anche con caldo torrido e la discesa è molto bella senza essere troppo difficile. Segnalo che si può tagliare in 2 o 3 punti la forestale finale da subito dopo il sentiero quando diventa strada bianca per fare ancora un po' di trial discesistico ed avere ancora un po' di freeride! Portare acqua perchè assente lungo il percorso!

  • Valerio - 08/01/2015
    Questo percorso e fattibile anche in questo periodo dell'anno?? Viste le ottime condizioni meteo mi piacerebbe fare un giro sul lago ma non essendo pratico della zona vi chiedevo info Grazie

  • Elo&Riky - 12/07/2014
    La prima parte con passaggio nel Ponale fantastico, paesaggio meraviglioso!! "Riposo" su strada piana intorno al lago di Ledro... Salita bella tosta per arrivare in cima punte al 20% e media intorno al 15%... Discesa abbastanza tosta per via del terreno dissestato dai lavori dei boscaioli, inoltre presenza di un paio di alberi che bloccano i passaggi nei single-track... Quindi peccato per questo inconveniente che non ha permesso l'intera discesa in sella... Il resto del percorso completamente fattibile senza problemi.. Il tutto con bici Race da XC...

  • Liska - 11/08/2013
    fatto ieri 10/08/13 con una splendida giornata!molto bello,salita tosta ma compensata dal paesaggio, discesa bella e divertente...grazie dei bei giri consigliati sul sito.

  • Matteo. - 30/05/2011
    domenica di sole e giornata ideale(29.05.11)x questo gran bel giro!Decisamente a crescere l'"intensità" della strada salita decente(pendenza!!)fino a Tiarno di Sotto,poi dal paese fino a Bocca Giumela non molla un attimo con pendenza media oltre il 10%...Almeno l'asfalto ed il cemento aiutano...STREPITOSO il rientro a Tiarno di Sopra...Tecnico ma non estremo!!!!Complimenti a voi e consigliato.