Approfondimenti

  • Report King of Baldo Festival 2010

    Si è conclusa in modo trionfale la prima edizione del King of Baldo Festival, apputamento di 2 giorni dedicato agli amanti del downhill e freeride e tenutosi sabato 25 e domenica 26 settembre alle pendici del monte Baldo, a Torbole sul Garda.
    La kermesse prevedeva la discesa dai pi√Ļ famosi trails dell'Alto Garda, ovvero la Val del Diaol (conosciuto anche come The Skull), il Traole/601 e il Sentiero delle Lastre. A Nago poi, ad attendere i riders c'erano i bike shuttle messi a disposizione da Torbole Tours e Shuttle Bike Service con il compito di caricare mezzi e piloti per riportarli in localita Dos Casina, quartier generale del King of Baldo Festival e starting point dei sentieri dedicati ai partecipanti.
    A dire il vero, le premesse ad un certo punto sembravano catastrofiche: dopo una settimana di tempo soleggiato e caldo, che ha permesso ai volontari di Alto Garda Bike Area di armarsi di rastrello, pala, soffiatore e tanta buona volontà per tirare a lucido i sentieri , a partire dalla serata di venerdi il buon Giove Pluvio ha deciso di mettere la sua firma su questo primo King of Baldo Festival!
    Per tutta la notte, infatti, fino all'incirca alle 6 del mattino di sabato, un continuo acquazzone ha flagellato la zona del Garda Trentino, mettendo seriamente a repentaglio la buona riuscita dell'evento.
    Verso le ore 8, orario di inizio ufficiale della manifestazione, il cielo si presentava limpido e azzurro, e una brezza frescolina aiutava ad allontare le ultime nubi rimaste in zona.
    Ad un primo controllo dello stato dei sentieri, incredibilmente questi si dimostravano in perfette condizioni. I timori di vedere il lavoro di giorni andare completamente distrutto, si sono allontanati! Solamente un pò umidità , ma che nel giro di qualche ora si è dipanata completamente.
    Il bel tempo e il caldo sono durati tutta la giornata di sabato, permettendo così ai riders di godersi nel migliore dei modi (e in tutta sicurezza) gli splendidi scenari offerti dai sentieri del Garda Trentino.
    Tra una discesa e l'altra, i partecipanti potevano godere di una sosta ristoratrice presso la Malga Casina, dove i volontari dell'associazione Alto Garda Bike Area avevano provveduto ad attivare un servizio cucina di prim'ordine (celebre il Piatto King, composto da carne salada, pasta di maiale, polenta, fagioli e capuccio).
    Al calar del sole, ovviamente, la temperatura è calata bruscamente. Ne ha risentito in particolarmodo la partecipazione al party serale, con musica live e servizio bar fino a tarda notte.
    Freddo pungente e stanchezza hanno convinto molta gente a virare verso un letto caldo e morbido...

    Il giorno dopo è stato adirittura migliore! Già dalle prime luci dell'alba si poteva prevedere una giornata di sole caldo e intenso: ed infatti è stato così.
    Le premesse per una grande domenica di freeride/downhill c'erano tutte!
    E la riposta dei bikers è stata puntuale: il numero dei partecipanti è stato infatti di molto superiore a quello del sabato, tanto da mettere a dura prova i vari bike shuttle che ininterrottamente riportavano in quota i riders.
    Durante la giornata di domenica si è anche svolta la lotteria dei premi messi in palio dai numerosi sponsors che hanno permesso la realizzazione dell'evento, condotta dallo showman Michele Barch Barcelli.
    Discesa dopo discesa, cominciavano ad affiorare i primi sintomi di stanchezza sui volti dei bikers, che , ricordiamolo bene, comprendevano giovani downhillers alle prime armi, carichi di energia e vitalità , ma anche padri di famiglia con qualche decina di primavere sulle spalle e qualche capello in meno!
    Una partecipazione variegata, dunque, ma con un unico comune denominatore: la soddisfazione in viso al termine di ogni discesa!
    Nel tardo pomeriggio, pian piano, molti hanno cominciato a caricare le mtb in auto e prendere la strada in direzione casa (molti erano da fuori provincia, altri adirittura dalla Germania e Austria!).
    Come prima edizione, e quindi come banco di prova, il King of Baldo Festival è da ritenersi un successo.
    Il numero dei partecipanti, volutamente limitato, e la soddisfazione di questi sono un ottimo punto di partenza per gettare le basi per l'edizione 2011 dell'evento, che, stando alle parole degli organizzatori, è già in cantiere, con delle succose novità !!!

    King of Baldo 2010 by GardaMTB.com from gardaMTB on Vimeo.



 

Photo Gallery

 

Commenti (6) - Aggiungi un commento

Nome:

Commento:

Verifica Anti Spam:



  • 5lhh0mkD - 20/05/2016
    Learning a ton from these neat arstlcei.

  • Rwnao2GPfBxA - 02/12/2015
    Gian from Italy, April 25, 2013 at 4:21 PM Fuori dal caos del lungo lago. Un posto dove rilassarsi. Anche il rtaroisnte merita una visita. Pesce di lago cucinato a modo. La qualite0prezzo e8 nella media. Tranquillite0 e8 un punto a favore. Si trova con facilite0 il parcheggio. Un punto di partenza per vari itinerari della zona. Provatelo!

  • rem2mCV3 - 10/06/2015
    Anne from Netherlands, August 22, 2012 at 5:01 PM Bij toeval zijn wij op deze Residence tcrheet gekomen. De appartementen zijn nieuw, schoon, licht en smaakvol ingericht. Ons balkon bood een mooi uitzicht op het Gardameer. Er is een fijn zwembad, geschikt voor klein en groot, dat wordt omringd door voldoende fleurige zonnebedden. Het bad ligt aan een hip terras met bar, waar de bediening in handen is van twee gastvrije barista's, die naadloos schakelen tussen een hete cappuccio of een koele zomerse Aperol-Spritz. In het weekend zorgden de heren voor een vrolijke terrasparty, met heerlijk Italiaans buffet, zwoele dj-muziek en uitzicht op het meer dat belicht werd door een ondergaande zon. Algehele leiding is op ontspannen en vakkundige wijze in handen van Gloria. Het complex ligt in Moniga del Garda, dat veel gezellige restaurantjes biedt, watersportmogelijkheden, marktjes en culturele/muzikale actviteiten in het kasteel of op het dorpsplein. Kortom, wij hebben een heerlijke vakantie gehad en vinden de Residence een echte aanrader!

  • BBY9JTlhN - 09/06/2015
    Beautiful! Now I'm jealous of you and your trvleas. I too love to buy yarn when I'm on a trip. It squeezes so easily into a suitcase and keeps lovely memories of the trip. I agree a scarf would be so so nice. A reminder of a warm summer trip every time you wrap yourself up.

  • lTQo8A3TAXFC - 09/06/2015
    ooooo what a treasure algriht !!!! Maybe you could make a scarfe it sounds so everyday but when its a treasure its kinda nice to make something you can get a lot of use out of. I've been limiting myself to buying wool from the oppshops its a bit far to the alps of Italy down under. Hope your both well x Debs

  • VUSSGPbzVECndztUxPP - 05/04/2013
    Caroline, i recently read this book too such an initersetng way of looking at things I think about the ཆ,000 hours' thing a lot too I thought it was also initersetng that he said most folks quit at 5,000 and that that is normal' and sort of a good thing, giving balance in one's life .hmmm?lovely blog!Kerin